Un attac­co epi­let­ti­co è una dis­fun­zio­ne limi­ta­ta nel tem­po dei neu­ro­ni del cer­vel­lo. Duran­te un attac­co, si veri­fi­ca­no del­le sca­ri­che elett­ri­che tra milio­ni di neu­ro­ni del cer­vel­lo e gli fan­no tras­met­te­re in modo incon­trolla­to degli “ordi­ni” al cor­po, che si tra­du­co­no in un attac­co per la per­so­na interessata.

Gli attac­chi epi­let­ti­ci posso­no col­pi­re chi­unque e insor­ge­re a qual­sia­si età. Un attac­co iso­la­to non è tut­ta­via sinoni­mo di epi­les­sia, che inve­ce è carat­te­riz­za­ta da attac­chi ricorrenti.