Dopo un attac­co epi­let­ti­co (attac­co occa­sio­na­le), si deve ris­pet­t­a­re un ter­mi­ne d’attesa di alcu­ni mesi duran­te i qua­li non si può gui­da­re. In caso di epi­les­sia dia­gno­sti­ca­ta e ben con­trolla­ta gra­zie ai medi­ca­men­ti, è pos­si­bi­le gui­da­re l’auto ma esi­s­to­no deter­mi­na­te restri­zio­ni in fun­zio­ne del­la cate­go­ria del­la licen­za di con­dur­re. Qui tro­verà anco­ra più infor­ma­zio­ni sul tema.