Se gli attac­chi epi­let­ti­ci posso­no in qual­che manie­ra influ­en­z­a­re la pre­sta­zio­ne di lavoro oppu­re se la met­to­no in per­i­co­lo, è oppor­t­u­no parl­a­re del­la sua epi­les­sia al suo (futu­ro) dato­re di lavoro. Olt­re alla seve­ri­tà dell’epilessia, del­la fre­quen­za, del­la rego­la­ri­tà, è necessa­rio con­si­der­a­re anche l’orario degli attac­chi. Non esi­ste una ricet­ta uni­ver­sa­le vali­da per tutti.