COVID-192021-01-08T15:48:31+01:00

Coronavirus ed epilessia

Attu­alm­en­te rice­via­mo mol­te richie­ste da par­te di pazi­en­ti e geni­to­ri di bam­bi­ni affet­ti da epi­les­sia. Abbia­mo rac­col­to qui una serie di doman­de import­an­ti. Pote­te invi­ar­ci le vost­re doman­de (qui nella pagi­na dei con­tat­ti).

Per pro­ble­mi spe­ci­fi­ci, il nostro ser­vi­zio di con­su­len­za socia­le è semp­re a vostra disposizione.

Le infor­ma­zio­ni del­l’UFSP sono dis­po­ni­bi­li anche in lin­gua faci­le e nella lin­gua dei seg­ni.

Come pos­so tro­va­re sosteg­no nella vita di tut­ti i gior­ni?2020–04-24T09:41:52+02:00

Ci sono attu­alm­en­te varie offer­te da par­te di per­so­ne, enti e asso­cia­zio­ni che offro­no il loro aiu­to e soli­da­rie­tà. Pote­te tro­va­re sup­por­to nella vostra regio­ne chia­man­do il vostro muni­ci­pio. Di segui­to un link a un arti­co­lo del­le RSI che rias­su­me pae­se per pae­se i vari aiuti:

https://www.rsi.ch/news/ticino-e-grigioni-e-insubria/Una-guida-alle-iniziative-di-solidarietà-12834304.html

Si pre­ga di con­trolla­re il sito web del vostro comu­ne o di chia­ma­re direttamen­te. I comu­ni ten­go­no anche elen­chi di per­so­ne che posso­no fare shop­ping, per esempio.

Come pos­so pren­der­mi cura del­la mia salu­te men­ta­le?2020–04-24T09:51:17+02:00

Sie­te invi­ta­ti a con­tattare il nostro ser­vi­zio di con­su­len­za socia­le se ave­te preoc­cup­a­zio­ni e timo­ri riguar­do alla situa­zio­ne attuale.

Il Can­ton Tici­no ha isti­tui­to una Hot­line Coro­na­vi­rus per il sup­por­to psi­co­lo­gi­co alla popola­zio­ne. Pote­te con­tattare il nume­ro: 0800 144 144

Alt­re infor­ma­zio­ni ai link :

https://www4.ti.ch/dss/dsp/covid19/home/

https://www4.ti.ch/fileadmin/DSS/DSP/UMC/malattie_infettive/Coronavirus/Vademecum_Covid19.pdf

Come pos­so tro­va­re grup­pi di auto-aiu­to?2020–04-24T09:57:50+02:00

Non esi­ta­te a contattarci.

Pos­sia­mo orga­niz­za­re un incon­tro con il grup­po di auto-aiu­­to in Tici­no appe­na la situa­zio­ne di emer­gen­za lo consentirà.

Info gene­ra­li su auto-aiu­­to in Ticino:

http://www.autoaiuto.ch

Che tipo di misu­re riguar­da­no l’AI?2020–04-24T09:59:16+02:00

La Con­fe­der­a­zio­ne ha adot­ta­to diver­se misu­re per quan­to riguar­da l’AI. Par­ti­cola­rmen­te importan­te è la sos­pen­sio­ne dei ter­mi­ni fino al 19.4.20 (sta­to: 8.4.20) non­ché il rego­la­men­to rela­tivo al con­tri­bu­to di assi­sten­za e all’in­den­ni­tà di ter­a­pia inten­si­va. Mag­gio­ri infor­ma­zio­ni sono dis­po­ni­bi­li sul sito di Pro­cap Sviz­ze­ra. Mag­gio­ri det­ta­g­li sul­le sin­go­le misu­re del­la Con­fe­der­a­zio­ne sono dis­po­ni­bi­li sul sito dell’UFAS.

Anche lo sti­pen­dio degli assi­sten­ti deve esse­re paga­to in caso di rin­un­cia all’assistenza?2020–04-24T10:01:50+02:00

Se una per­so­na che rice­ve assi­sten­za è mala­ta o rin­un­cia al lavoro degli assi­sten­ti per pro­teg­ger­si dal­la malat­tia COVID-19, deve con­ti­nu­a­re a paga­re il sala­rio degli assi­sten­ti. L’AI rico­no­s­cerà tale obb­li­go di con­ti­nu­a­re a paga­re il sala­rio ai sen­si del­l’ar­ti­co­lo 39 para­gra­fo 2 IVV fino a nuo­vo avvi­so. In que­sti casi non è richie­sto alcun cer­ti­fi­ca­to med­i­co. Si deve veri­fi­ca­re se una par­te del lavoro può anco­ra esse­re svol­ta, ad esem­pio se un assi­sten­te può con­ti­nu­a­re a fare l’am­mi­ni­stra­zio­ne o gli acquisti.

Que­sti ver­sa­men­ti di sti­pen­dio con­ti­nua­tivi sono paga­ti dal­l’AI duran­te la situa­zio­ne stra­or­di­na­ria e non sono accredi­ta­ti al con­tri­bu­to annua­le di assistenza.

Lavoro a bre­ve ter­mi­ne per gli assi­sten­ti2020–04-24T10:02:22+02:00

I bene­fi­cia­ri del­l’as­si­sten­za non han­no dirit­to a un’in­den­ni­tà di lavoro a tem­po parziale.

Le per­so­ne affet­te da epi­les­sia appar­ten­go­no al grup­po a rischio di COVID-19?2020–04-24T10:05:48+02:00

L’or­ga­niz­za­zio­ne pro­fes­sio­na­le medi­ca, la Lega sviz­ze­ra per l’epi­les­sia, ha esami­na­to il rischio per i mala­ti di epi­les­sia ed emet­te la seguen­te noti­fi­ca: Secon­do le attua­li cono­s­cen­ze, non vi è alcun aum­en­to del rischio dovu­to all’epi­les­sia. Il Covid-19 è anco­ra piut­to­sto nuo­vo e gran par­te di esso non è anco­ra sta­to stu­dia­to a fon­do. Tut­ta­via, secon­do il nostro sta­to attua­le del­le cono­s­cen­ze, non vi è un immedia­to aum­en­to del per­i­co­lo dovu­to alla sola epi­les­sia esistente.

Secon­do lo sta­to attua­le del­le cono­s­cen­ze, il Covid-19 rappre­sen­ta attu­alm­en­te una par­ti­co­la­re minac­cia per le per­so­ne con malat­tie pol­mo­na­ri pree­si­sten­ti, un siste­ma immu­ni­ta­rio inde­bo­li­to (ad esem­pio a cau­sa di tumo­ri o del­l’AIDS), il dia­be­te o gra­vi malat­tie car­dia­che e rena­li. Inolt­re, gli anzia­ni sono ovvia­men­te più a rischio, i gio­va­ni e i bam­bi­ni meno. Se un mala­to di epi­les­sia svi­lup­pa  febb­re a cau­sa di un’in­fe­zio­ne da Covid-19, c’è il rischio — come per qual­sia­si malat­tia feb­bri­le (influ­en­za, infe­zio­ne del­le vie uri­na­rie, ecc.) — di un aum­en­to del­le cri­si epi­let­ti­che (ma non che la malat­tia di Covid-19 div­en­ti auto­ma­ti­ca­men­te più grave).

Come pos­so pro­teg­ge­re me stes­so e gli alt­ri?2020–04-24T10:07:48+02:00

Le con­sue­te rego­le pre­cau­zio­na­li del­l’UFSP val­go­no per tut­ti. Que­sti sono:

  • Man­te­ne­re una distan­za mini­ma di 2 m dal­le alt­re persone
  • Lavar­si le mani fre­quen­te­men­te e accuratamente
  • Nessu­na stret­ta di mano
  • Tos­se e star­nu­ti nel­l’in­ca­vo del braccio
  • sta­re a casa il più pos­si­bi­le (“distan­zia­men­to sociale”)

Infor­ma­zio­ni aggior­na­te sono dis­po­ni­bi­li sul sito web del­l’UFSP.

Oppu­re al seguen­te link:

https://www4.ti.ch/dss/dsp/covid19/home/

Ci sono rischi di pen­uria nella for­ni­tu­ra di far­maci antiepi­let­ti­ci?2020–04-24T10:08:56+02:00

Poi­ché mol­ti far­maci sono pro­dot­ti in Cina o i princi­pi atti­vi sono for­niti da lì, mol­te per­so­ne temo­no che ci pos­sa esse­re caren­za di far­maci antiepi­let­ti­ci. Già da tem­po abbia­mo avver­ti­to tali caren­ze e per­t­an­to, in gene­ra­le, con­sigli­a­mo di tene­re un rif­or­ni­men­to per­so­na­le. A quan­to ci risul­ta, tut­ta­via, non vi è alcun per­i­co­lo di pro­ble­mi acu­ti di approv­vi­gio­na­men­to per la mag­gi­or par­te dei far­maci per l’epi­les­sia a cau­sa del­la situa­zio­ne attuale.

La Lega per l’Epi­les­sia for­nis­ce infor­ma­zio­ni sul per­i­co­lo del­la caren­za di farmaci.

Mi occu­po di una per­so­na del grup­po a rischio. Come pro­teg­go me stes­so e lei?2021–01-08T16:38:53+01:00

L’UFSP rac­co­man­da quan­to segue:

  • Segui­re le rego­le di cond­ot­ta e di igie­ne.
  • Se pos­si­bi­le, rimane­te a casa se vive­te nella stes­sa casa del­la per­so­na assistita.
  • Se non vive­te insie­me alla per­so­na di cui vi occup­a­te: Ridur­re al mini­mo i con­tat­ti per ridur­re la pro­ba­bi­li­tà di tras­mis­sio­ne del nuo­vo coronavirus.
  • Fate sape­re al vostro entou­ra­ge di cosa ave­te biso­g­no e accet­ta­te l’aiu­to. O con­tattare orga­niz­za­zio­ni come Spitex.
  • Par­la­te con alt­re per­so­ne del­le vost­re espe­ri­en­ze, pen­sie­ri e sen­ti­men­ti — con la vostra famiglia, amici o cono­s­cen­ti o anche con specialisti.
  • Pre­pa­ra­tevi al caso in cui voi stes­si vi amma­la­ste: Sta­bi­li­te — se pos­si­bi­le insie­me alla per­so­na che sta­te curan­do — un sosti­tu­to. Se pos­si­bi­le, scri­ve­te insie­me ciò che è importan­te, in modo che tut­to sia rapi­da­men­te dis­po­ni­bi­le in caso di malat­tia. Pro Aid­ants ha pre­pa­ra­to un “Pia­no B”.

L’UFSP ha inolt­re pub­bli­ca­to un opus­co­lo. Que­sto vi dice cosa dov­re­ste tene­re a men­te nella vostra vita quo­ti­dia­na e quan­do si veri­fi­ca­no i sintomi.

Qua­li sono le inte­razio­ni tra i far­maci antiepi­let­ti­ci e i far­maci COVID-19?2020–07-07T17:03:16+02:00

Il Liver­pool Drug Inter­ac­tion Group, in col­la­bo­ra­zio­ne con l’O­s­pe­da­le Uni­ver­si­ta­rio di Basi­lea e Rad­boud UMC (Pae­si Bas­si), sta stu­di­an­do le inte­razio­ni di poten­zia­li far­maci antiepi­let­ti­ci con­tro COVID-19 e alt­ri far­maci. Pote­te tro­va­re le infor­ma­zio­ni più recen­ti al seguen­te link:

https://www.covid19-druginteractions.org/checker

La tabel­la adat­ta­ta con rife­r­i­men­to ai far­maci antiepi­let­ti­ci si tro­va qui.

Come per­so­na affetta da epi­les­sia, pos­so e devo indos­sa­re una masche­ra fac­cia­le?2020–07-28T10:50:47+02:00

L’u­so di una masche­ra fac­cia­le dov­reb­be esse­re chia­ri­to in ogni sin­go­lo caso. Se l’epi­les­sia è ben rego­la­ta, si posso­no indos­sa­re del­le masche­re. Se ci sono buo­ne ragio­ni per non indos­sa­re masche­re, è meglio dis­cu­ter­ne con il vostro ope­ra­to­re sani­ta­rio. Posso­no anche for­nir­vi un cer­ti­fi­ca­to med­i­co che vi eso­nera dal­l’obb­li­go di indos­sa­re una masche­ra. Ulte­rio­ri infor­ma­zio­ni sono dis­po­ni­bi­li sul sito web del­la Lega con­tro l’Epi­les­sia (in fran­ce­se o tedes­co).

Il vac­ci­no Covid-19 è rac­co­man­da­to per le per­so­ne affet­te da epi­les­sia?2021–02-24T15:42:59+01:00

In linea di princi­pio, non c’è motivo di oppor­si a una vac­ci­na­zio­ne COVID-19 in caso di epi­les­sia esi­sten­te. I rischi di una vac­ci­na­zio­ne sono con­si­de­ra­ti infe­rio­ri a quel­li di una con­tra­zio­ne di COVID-19. L’epi­les­sia da sola non pre­sen­ta un rischio mag­gio­re, quin­di segua le linee gui­da di vac­ci­na­zio­ne per la sua fascia d’età.
La Lega Sviz­ze­ra con­tro l’Epi­les­sia rac­co­man­da inolt­re: “Qual­sia­si vac­ci­na­zio­ne può pro­vo­ca­re effet­ti inde­s­i­de­ra­ti a bre­ve ter­mi­ne, come mal di testa o febb­re. Poi­ché in alcu­ni casi la febb­re può favo­r­i­re del­le cri­si epi­let­ti­che, si con­siglia in que­sto caso di abbassa­re la tem­pe­ra­tu­ra cor­po­rea con imp­ac­chi fred­di alle gam­be o far­maci feb­bri­fughi. Le inte­razio­ni tra vac­ci­no e medi­ca­men­ti anti­con­vul­siv­an­ti appai­o­no estre­ma­men­te improbabili.”

Puoi anche tro­va­re infor­ma­zio­ni det­ta­glia­te sul sito del­la Lega Ita­lia­na Con­tro l’Epi­les­sia. Qui pote­te tro­va­re la dichiara­zio­ne con­gi­un­ta di IBE e ILAE in ing­le­se.

Go to Top